Quanto costano i macchinari professionali per la luce pulsata?

Nel mondo dell’epilazione, un ruolo centrale è ricoperto dalla luce pulsata, che viene particolarmente apprezzata perché garantisce risultati duraturi, anzi che potremmo dire “quasi” definitivi. La luce pulsata medicale, in inglese intense pulsed light o IPL, nasce all’inizio del 2000 e ad oggi rappresenta uno degli strumenti più innovativi della medicina estetica. Per mezzo di un dispositivo elettronico, viene sfruttata l’energia luminosa per effettuare trattamenti in diverse zone del corpo: principalmente la fotoepilazione, ma anche altri trattamenti come il fotoringiovanimento, la fotocoagulazione dei capillari, la rimozione di macchie solari, la riduzione dell’acne, delle smagliature eccetera.

Attraverso un principio fisico chiamato fototermolisi selettiva, la lampada presente nei macchinari emette un fascio di luce sulla zona da epilare, che viene poi assorbita dalla pelle e trasformata in calore.

Si tratta di un raggio luminoso ad ampio spettro, con lunghezze d’onda che variano da 590 a 1.200 nanometri, che penetra nella cute, colpisce la melanina e raggiunge esclusivamente la zone di interesse. L’energia che viene assorbita dalla cute e che si trasforma in calore può raggiungere diverse profondità, perché tramite il surriscaldamento dei peli riesce ad indebolire il bulbo pilifero, ovvero la struttura che permette la ricrescita.

Utilizzo dei macchinari per la luce pulsata

I macchinari a luce pulsata non sono né difficili da usare né sono invasivi; al contrario offrono tanti vantaggi, prima di tutto il fatto di essere strumenti versatili che possono essere utilizzati su ogni parte del corpo, anche le più sensibili come il viso, le ascelle e la zona bikini.

Il calore raggiunge infatti solo il bulbo pilifero, senza il rischio di colpire i tessuti circostanti e incorrere in ustioni, scottature o discromie.

Ognuno di noi possiede caratteristiche cutanee uniche, dunque è fondamentale sottolineare che tutti i macchinari a luce pulsata possiedono interruttori per regolare l’intensità energetica in base alla sensibilità della nostra pelle.

Benefici

Scegliere di acquistare un macchinario a luce pulsata ci permetterà di abbandonare tutti quei trattamenti fastidiosi, quali la ceretta o la depilazione tramite i classici epilatori che strappano i peli, e inefficaci dal punto di vista dei risultati, come la depilazione con i rasoi o creme depilatorie.

Apporteremo così tantissimi vantaggi alla nostra routine quotidiana, ma soprattutto potremo dire addio alle visite periodiche dell’estetista o dal dermatologo, potendo effettuare gli stessi trattamenti da casa nostra.

Oltre a non avvertire più dolore né fastidio, non soffriremo più per follicoliti o peli incarniti, ma soprattutto i peli saranno sempre meno visibili e tenderanno a scomparire definitivamente nel tempo. Inoltre la nostra pelle non sarà più irritata a causa di trattamenti aggressivi quali la ceretta e non presenterà più i piccoli tagli che una depilazione con il rasoio potrebbe comportare.

Fino a poco tempo fa l’epilazione a luce pulsata poteva essere effettuata esclusivamente nei centri estetici o dermatologici. Ad oggi invece, vista la velocità con cui si evolve la tecnologia, è possibile utilizzare la luce pulsata anche comodamente da casa propria acquistando macchinari professionali.

Tipologie in commercio

I modelli di epilatori a luce pulsata a nostra disposizione sono davvero molti: le marche più conosciute sono Braun, D-Light, Imetec, Philips, Remington, Beurer, Babyliss e molte altre. Ogni casa produttrice offre diversi tipi di epilatori, dai più economici ai più professionali, per cercare di accontentare le esigenze di ognuno di noi. Oltre a queste ve ne sono alcune che producono esclusivamente modelli professionali, ovvero: HoMedics, Viss, SilK’n, Epilmax, Biolaser eccetera.

Gli epilatori a luce pulsata possono variare principalmente per tipo di struttura: a seconda delle nostre esigenze potremmo infatti scegliere tra la classica forma a “mouse“, a “pistola” o dotata di “base”.

  • I modelli a forma di mouse hanno il vantaggio di essere piccoli, leggeri, ergonomici, ma allo stesso tempo la loro lampada per forza di cose risulterà di dimensioni ridotte, determinando quindi una minor estensione della zona su cui poter trattare.
  • I modelli a pistola, simili ad un phon, risultano sicuramente molto maneggevoli, anche se più ingombranti rispetto ai modelli a forma di mouse. Anche in questo caso la lampada non sarà di grandi dimensioni, ma questa caratteristica potrebbe rivelarsi utile per l’epilazione della zona bikini.
  • I modelli dotati di base risultano più grandi e resistenti, simili ai modelli professionali, pertanto garantiscono trattamenti su zone più ampie e quindi più veloci. Per quanto riguarda il tipo di alimentazione, potremo scegliere a seconda delle nostre esigenze, se optare per un epilatore con alimentazione a filo elettrico o con alimentazione a pile.

Ma se nella lista dei nostri desideri ci fosse un modello di epilatore professionale, dobbiamo sapere che i prezzi si alzano di un po’ rispetto alla media dei prodotti.

Epilatori professionali

I modelli professionali, che solitamente sono quelli che presentano una struttura con “base”, per forza di cose avranno una lampada di dimensioni maggiori rispetto ai modelli tascabili o a pistola.

Più la superficie della lampada sarà estesa, più ampia sarà la zona su cui agire, determinando quindi una seduta molto più veloce. Inoltre i macchinari professionali possiedono di norma lampade con fluenza e numero di impulsi elevato, determinando una distruzione del bulbo pilifero davvero potente, con conseguente caduta della peluria.

Inoltre i macchinari professionali tendono ad avere un’alimentazione tramite filo di corrente: questo è un vantaggio perché mentre l’alimentazione tramite pile o batteria ricaricabile può nel tempo compromettere le prestazioni del macchinario, la carica tramite presa elettrica non va ad intaccare nulla.

Certo, il vantaggio di acquistare un epilatore a luce pulsata con alimentazione a pile o tramite batteria ricaricabile, risiede sicuramente nel fatto che ci sarà possibile effettuare la nostra seduta di epilazione stando comodamente seduti sul letto o sul divano.  Ma l’alimentazione a corrente ci garantirà un uso prolungato del dispositivo, senza dover ricorrere a riparazioni o assistenza.

In genere gli epilatori professionali hanno il vantaggio di poter essere utilizzati su gran parte dei fototipi, cosa di non poco conto in materia di sicurezza della pelle.

Ovviamente ogni casa produttrice provvede a distribuire degli esaustivi fogli di istruzioni nelle confezioni dei prodotti, così da assicurarci un’epilazione in totale sicurezza. Pertanto sarà possibile regolare il livello energetico in base al calore della propria pelle.

Infatti gli epilatori a luce pulsata funzionano meglio sulle carnagioni chiare con peli scuri (in genere dal fototipo I al fototipo IV), mentre è fortemente sconsigliato l’utilizzo su carnagioni molto scure (fototipo V-VI), perché in questo caso non vi sarebbe il contrasto necessario tra peluria e colore della pelle.

Infine i macchinari professionali, rispetto ai modelli tascabili, presentano un gran numero di accessori, come ad esempio dei riduttori della superficie della lampada per trattare viso e zona bikini, come anche dei filtri protettivi dai raggi UV e sensori di riconoscimento della pelle.

In questa utile tabella cercheremo di riassumere quanto detto finora, per aiutarvi ancora di più nella scelta dell’epilatore a luce pulsata che fa più al caso vostro:

CARATTERISTICHE MACCHINARI IPL PROFESSIONALI
Struttura con base
Superficie estesa della lampada
Maggiore fluenza
Elevato numero di impulsi
Utilizzabile su più fototipi
Riduttori per viso e zona bikini
Filtri protettivi raggi UV
Sensori per la pelle
Alimentazione a corrente

Consigli d’uso

Oltre ad una preventiva valutazione del nostro tipo di carnagione, è vivamente consigliato non utilizzare i dispositivi a luce pulsata su: tatuaggi, ferite della pelle non perfettamente guarite, cicatrici, lentiggini, vene varicose, psoriasi, ustioni, nevi o voglie.

Anche alcuni farmaci possono entrare in contrasto con l’uso di questi dispositivi, quindi è consigliabile contattare sempre il proprio medico prima di effettuare i trattamenti con gli epilatori a luce pulsata, soprattutto nel caso in cui si avessero problemi cardiaci o diabetici.

In conclusione, vanno tenuti a mente dei piccoli accorgimenti da seguire prima e dopo il trattamento con luce pulsata medicale.

  • Prima di ogni seduta la pelle deve essere pulita, asciugata ed eventuali nei devono essere coperti. Non devono essere presenti ferite né escoriazioni, seppure lievi.
  • Dopo il trattamento deve essere applicata sulla pelle una crema emolliente e lenitiva o degli oli naturali che aiutino a combattere il normale arrossamento.
  • Devono essere tassativamente evitate le esfoliazioni attraverso scrub per le 24 ore successive.
  • Eventuali peli residui presenti sulla zona trattata non vanno rimossi fino alla seduta successiva.

Importante è poi ricordare di non esporsi al sole né prima né dopo il trattamento, dal momento che la sensibilità della nostra pelle sarà notevolmente maggiore.Per questo motivo si consiglia di effettuare le sedute in quei periodi dell’anno in cui i raggi solari sono meno forti e la pelle non abbronzata, come la primavera.

Costi

Partiamo dal presupposto che scegliendo di acquistare un epilatore a luce pulsata risparmieremo tutti i soldi necessari per i trattamenti che fino ad allora potevano essere effettuati solamente nei centri estetici o dermatologici. Ma se il prezzo medio di un epilatore a luce pulsata tascabile si aggira intorno a 100 euro, i prezzi per un modello professionale si alzano di parecchio. I prezzi sono molto variabili da modello a modello e aumentano o diminuiscono a seconda di fattori specifici del prodotto, quali la superficie di emissione della lampada (elemento da tenere a mente perché legato alla rapidità delle singole sedute), numero di impulsi, materiali, struttura, forma, accessori, tipo di alimentazione e così via.

Come abbiamo visto in questa guida, le caratteristiche e il numero di accessori dei modelli professionali sono molto sopra la media, di conseguenza i prezzi medi variano da un minimo di 600 euro fino anche oltre 1000 euro.

Nella tabella che segue sono elencati i prezzi medi degli epilatori professionali, suddivisi in base alle marche più famose:

MARCAPREZZO MEDIO
Beurer350 euro
Braun350 euro
HoMedics1500 euro
Imetec315 euro
Philips450 euro
Dlight450 euro
Silk’n350 euro
Viss500 euro
Epilmax700 euro
Biolaser1400 euro

Non lasciatevi spaventare dal costo elevato di un modello professionale: sarà un buon investimento, che vi garantirà nel tempo gli stessi risultati di un centro estetico specializzato.

E’ dai tempi del Liceo che la scrittura è tra le mie più grandi passioni.
Da allora, e dopo aver conseguito una laurea in Letteratura, scrittura, editoria e giornalismo, condivido pensieri e offro consigli utili per la vita di tutti i giorni con chiunque abbia piacere di leggermi. Ciò che conta per me è che ciò che scrivo sia sempre interessante, chiaro, esaustivo e soprattutto sincero.

D’altronde, come ha detto anche Ernest Hemingway, tutto quello che si deve fare è scrivere una frase vera. Scrivere la frase più vera che si conosce.

Back to top
Epilatore Migliore